Pagine

sabato 5 ottobre 2013

cinque, quattordici...

Considerando che il 2008 è stato l'anno in cui ho "scoperto" la corsa (galeotto fu il lungomare di Martinscica), dal 2009 ho iniziato a correre con una certa continutà, ponendomi degli obiettivi ma soprattutto appassionandomi e ricevendo in cambio del sudore e degli allenamenti tante soddisfazioni.
La corsa in quanto espressione del mio tempo libero non ha sempre a disposizione tutto le ore che vorrei dedicarle, per cui ci sono stati periodi in cui mi sono potuta allenare con costanza e assiduità, ma altri in cui occupzioni e impegni prioritari mi hanno distolto da essa.
Dopo 5 anni di corsa, beh, mi chiedevo se il nostro corpo ha una "memoria"... sono mesi, forse un anno che non ho corro più di 10 km; sempre  allenamenti corti, intervallati ultimamente dal pause prolungate.
Oggi, colplice il freddo pungente e la possibilità di un paio d'ore lilbere, ho azzardato 14km sulla pista ciclabile che da Moccò porta a Draga e un pò oltre, fino a sconfinare in Slovenia.
Sì, la strada che dovrebbe, senza fretta, portarmi un pò più in là...
Ottime e inaspettate le sensazioni, credo che il clima mi abbia davvero aiutata e ora, un paio d'ore dopo, le gambe sono ok!
Mi ricordo dopo il primo lungo (preparazione della primissima mezza maratona): finito l'allenamento e fermata  dopo 18 chilometri, non riuscivo nemmeno a camminare per i crampi!

8 commenti:

  1. Albanesi direbbe che dopo tre mesi un runner dovrebbe ricominciare come un sedentario. Io invece penso come te che ci sia della memoria. Io dopo 9 mesi di stop ho corso 10 km filati. Certo lentamente ma pur sempre correndo. Quindi credo che chi h corso per qualche anno è avvantaggiato rispetto a un vero sedentario. Ciao carissima :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Albanesi è un tantinello drastico! totalmente sedentaria no, quello è contro la mia natura! fosse anche solo per adare al lavoro a piedi! ciao ;)

      Elimina
  2. Concordo con Luca, c'è memoria. Fosse anche un fatto puramente mentale, sarebbe moltissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pensavo proprio a questo: alla memoria di un gesto comunque già ripetuto innumerevoli volte... oltre al fatto di imparare a conoscersi e riconoscere le sensazioni che il corpo di dà.
      ciao ;)

      Elimina
  3. Memoria o non memoria 'sti 14km li hai portati a casa. Brava

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, e con davvero tanta soddisfazione!

      Elimina
  4. l'importante è ricominciare , poi con qualche stimolo si riprendono le gare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, è vero, bisogna porsi degli obiettivi per "smuoversi"! ciao ;)

      Elimina