Pagine

domenica 28 novembre 2010

lunghissimo con Agnese

L'idea nata per caso: entrambe con un lunghissimo da fare pre-maratona, entrambe con la prospettiva di correrlo da sole...
Spontaneamente la proposta, l'idea di farlo assieme :-)
Scelgo il percorso, che misuro facendo baruffa con googlemaps, indicazioni stradali per raggiungere il punto X e si parte: alle 9 in punto i nostri garmin iniziano a tener traccia del percorso.
Ieri qui c'era il sole dopo non ricordo più quanti giorni di pioggia torrenziale... non pretendevo il bis, ma confidavo nella clemenza meteo per noi...
La napoleonica ci offre il giro panoramico su Trieste ma il cielo grigio e cupo non ci regala il miglior panorama... per fortuna non piove, soffia a tratti un pò di vento, ma non disturba troppo.
Il primo pezzo è andato, ci siamo scaldate per bene e trovandoci al punto di partenza lascio i guanti all'auto (perchè portarsi zavorra?): mai errore più grave!
Con Doublea e Stefano (che ci scorta per un tratto, fino al 23° km) si chiacchiera e i chilometri scorrono velocemente sotto le nostre scarpe. Ero per queste strade proprio un mese fa, quando ancora il paesaggio regalava i bellissimi colori dell'autunno; oggi la tinta dominante è il bianco della neve caduta ieri sui prati, sui tetti e ammassata ai lati della strada... Scorre la ciclabile, l'abitato di Orlek, e si arriva a Sesana: la strada Imperiale ci riporta veso l'Italia, piccolo sconfinamento nel bosco di Basovizza (primo taglio di un paio di km rispetto il percorso che avevo programmato) e, arrivati al parcheggio salutiamo Stefano che ci abbandona: per oggi 23 gli bastano!
Proseguiamo per la strada provinciale del Carso: da quando siamo uscite dal bosco ha iniziato a nevicare: da principio qualche fiocco, poi la faccenda si fa seria: soffia vento gelido, che porta con se banchi di fiocchi grossi, che danno fastidio e pungono il viso.
Ora fa freddo, rimpiango di non aver i guanti, le mani sono rosse e faccio fatica a muovere i pollici che si sono irrigiditi.
Secondo taglio del programma, niente sterrato con saliscendi da Trebiciano a Opicina, il fondo ormai dev'essere una poltiglia fangosa, e la stanchezza inizia davvero a farsi sentire...
Tra le pozzanghere, mucchietti di neve e l'acqua che sollevano le macchine che ci sfrecciano accanto, ritorniamo all'Obelisco e ci infiliamo in auto: devo aspettare qualche minuto per riuscire a aprire la lampo dell'antivento fradicio per cambiarmi: sono stranita, ma le dita non eseguaono alcun comando, fanno solo tanto male... :-/
Poi dritte verso casa, con doccia calda e pasta-party assicurato :-)
Grazie per la compagnia, il buonumore, i chilometri!
PS: i tre che mancono all'appello? la prossima volta, col SOLE! ;-)

16 commenti:

  1. I 3 km che mancano li faremo qui nella zona del collio!
    Bella corsa, nonostante tutto, e un bell'allenamento in previsione delle maratone che ci attendono.
    Grazie Valentina!!!

    RispondiElimina
  2. Non vi spaventa proprio nulla brave

    RispondiElimina
  3. complimenti.. e con quel tempo...! Vale.. i guanti ,in macchina , nuuuuuu !!!!

    RispondiElimina
  4. Ottima idea questa corsa insieme! Il divertimento val bene 3km. Guanti... ahi ahi

    RispondiElimina
  5. ma dai i guanti non fanno zavorra ;-) mai senza nemmeno io!!!
    Caspita quanti km!!!

    RispondiElimina
  6. Và che coppia e ho capito che vi siete portate l'uomo x fare da fotografo.. ;)
    Ottimo test pre-Pisa,BRAVA!

    RispondiElimina
  7. Non sapevo che vi preparate per la Maratona trans-siberiana....;)

    RispondiElimina
  8. beate voi!
    io il mio lunghissimo l'ho fatto sabato mattina a spasso per la bassa friulana...da vomito!! :(

    RispondiElimina
  9. @doubleA: uno di quegli allenamenti che lasciano comunque una gran soddisfazione addosso ;-)

    @Gian Carlo: ormai eravamo in ballo: a 10 km dall'auto o facevamo l'autostop o... correre!

    @Pimpe: tempo beffardo che è cambiato nel giro di un paio d'ore... MAI PIU' guanti=zavorra!!!!

    @Caio: non sono stata efficiente come te: ho organizzato tutto, ma il meteo non son riuscita a placarlo :-S

    @Patty: tanti? a Pisa me ne spettano altri 9, in più!

    @Insane: ci hai sgamate! non dirlo a Stefano però...

    @Orzowei: forse facevo meglio a consultare il meteo prima :-S

    @Wolfsangle: dopo la mezza di Palmanova della scorsa domenica, la bassa friulana mi basta avanza per un'anno, diciamo fino all'edizione 2011 ;-)

    RispondiElimina
  10. beh...però la mezza di Buja dell'8 è tutt'altro che "bassa"...anzi! ;-)

    RispondiElimina
  11. Bei posti per correre, un po' freschini!

    RispondiElimina
  12. Un lungo corso insieme è il modo migliore per digerirlo. E brave!

    RispondiElimina
  13. Fate bene ad uscire anche quando il tempo è brutto e fa freddo. A Pisa farai una bella maratona sono sicura.

    RispondiElimina
  14. ho invidia del vostro lunghissimo...vabbè che non sarei stato in grado di correre al vostro passo...sigh sigh

    RispondiElimina
  15. in compagnia è decisamente meglio. da soli è una noia mortale e non c'è mp3 che tenga!
    complimenti. i lunghi sono gia duri ma con il freddo sono anche peggio

    RispondiElimina
  16. @wolfsangle: mezza di Buja fatta l'altro anno ;-) ...ma quella non è "bassa", proprio no!!!

    @squonimo: il "mio" altipiano merita davvero un giro!

    @Ginko: in due si dimezza la fatica ;-)

    @Franca: meno preparata e con molti meno km della precedente... staremo a vedere :-S

    @Margantonio: rimettiti presto!

    @Nino: e dire che eravamo partite con 8°C, quasi caldo... ma poi, l'ultima ora a 4°C, vento e neve sembrava un incubo!

    RispondiElimina